Piano Casa Regione Lombardia 2012: timeline.

15 marzo 2013

Tabella temporale della l.r. Lombardia 13 marzo 2012, n. 4, Norme per la valorizzazione del patrimonio edilizio esistente e altre disposizioni in materia urbanistico - edilizia.

Tabella temporale della l.r. Lombardia 13 marzo 2012, n. 4, Norme per la valorizzazione del patrimonio edilizio esistente e altre disposizioni in materia urbanistico - edilizia

 

30/09/2012

 

31/12/2013

 

31/12/2013

 

31/12/2013

 

31/12/2013

 

31/12/2014

art. 4, cc. 1/3

art. 4, c. 2

art. 4, c. 5

art. 3, c.1

art. 5, c. 1

art. 6, c. 1

Termine per i Comuni per:

a) individuare, all'interno delle aeree a destinazione produttiva secondaria, ambiti specifici nei quali sia consentito l'ampliamentodel 10% della slp (comma 1);

b) consentire l’ampliamento di edifici alberghieri entro il limite massimo di 200 mq (comma 3).

Termine per i Comuniindividuati dal programma regionale per l’edilizia residenziale pubblica a fabbisogno acuto, critico o elevato, per autorizzareinterventi di trasformazione di edifici con destinazione terziaria e direzionale.

Termine per  la presentazione di DIA o per il deposito di richieste di permessi di costruire finalizzati a interventi di ampliamento di cui all'art. 4.

Termine per la presentazione di DIA o il deposito di richieste di permessi di costruire o finalizzati a interventi di recupero edilizio e funzionale ex art. 2, commi 1 e 2, l.r. 13/2009.

Termine per  la presentazione di DIA o per il deposito di  richieste di permessi di costruire finalizzati a interventi di sostituzione edilizia ex art. 3, commi 3, 5, 6, 7, primo e secondo periodo, 8 e 10, della l.r. 13/2009.

Termine per le richieste di intervento di edilizia residenziale sociale.

  ambiti di riferimento

Edifici:

a) in tutto industriali ed artigianali purché ultimati entro la data del 18 luglio 2009;

b) totalmente alberghieri

Edifici esistenti alla data del 31 marzo 2005 con destinazione terziaria e direzionale e, dalla medesima data, non utilizzati per attività lavorative ed economiche, finalizzati al riuso per funzioni residenziali.

 

Edifici o porzioni di edifici ultimati alla data del 18 luglio 2009, ovvero, se ubicati nelle aree destinate all’agricoltura, assentiti prima del 13 giugno 1980.

Edifici ubicati all’esterno dei centri storici o dei nuclei urbani di antica formazione laddove individuati, ai sensi degli articoli 10 e 10 bis della l.r. 12/2005, dagli strumenti urbanistici vigenti e compresi in zone dove è ammessa la destinazione residenziale e caratterizzate da idonee dotazioni di servizi.

Edifici sociali esistenti al 31 marzo 2005.

 

NEWSLETTER