Piccoli comuni: approda al Senato il DDL 889

20 settembre 2017
Approvato alla Camera nel settembre 2016, sta per approdare al Senato il DDL n. 889 "Disposizioni per il sostegno e la valorizzazione dei piccoli comuni e la riqualificazione delle aree rurali e montane italiane".

Numerose le disposizioni per i 5.585 comuni italiani con popolazione inferiore ai 5.000 abitanti, di cui 1.055 in Regione Lombardia, ossia il 70% dei 1.523 comuni lombardi.

Al di là del fondo da 100 milioni di euro, attivo dal 2017 al 2023, finalizzato a finanziare gli investimenti, il disegno di legge contiene diverse disposizioni in materia di acquisizione di beni dello Stato, sanità pubblica, istruzione, servizi essenziali, valorizzazione dei prodotti agroalimentari tradizionali, programmi di e-government, servizi postali e programmazione televisiva pubblica, servizi idrici e gestione del demanio idrico, incentivazione alla residenza e appalti.

Tra questi, la previsione contenuta nell'art. 3, comma 9, del DDL, secondo cui nei piccoli comuni e nelle loro unioni, per le opere pubbliche di importo fino a 1 milione di euro, le stazioni appaltanti possono ricorrere alla licitazione privata con procedura semplificata.

Il testo del DDL 889 è disponibile sul sito del Senato a questo indirizzo.

NEWSLETTER