Risarcimento dei danni verso la pubblica amministrazione: la Cassazione smentisce il Giudice Amministrativo

8 ottobre 2008
Il Sole 24 Ore di oggi, 30 aprile 2008, riporta la notizia della sentenza n. 9040 della Corte di Cassazione a Sezioni Unite, depositata l'8 aprile 2008, secondo cui il giudice amministrativo non può rifiutarsi di provvedere sull'istanza di risarcimento di danno proposta nei confronti di una pubblica amministrazione adducendo come motivo la mancata preventiva impugnazione dell'atto sospettato di illegittimità. Il che a significare, oltre che l'ovvio conflitto con la giurisprudenza amministrativa, che i termini per avviare in sede giudiziale la pretesa risarcitoria decorrono non dal passaggio in giudicato della sentenza di annullamento, ma dalla data dell'illecito.

NEWSLETTER